L’inverno glaciale nel dipinto di Bruegel

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Sulla Lettura del Corriere della sera in edicola questa settimana si parla anche di cambiamenti climatici. Do il mio contributo con un articolo su un dipinto di Pieter Bruegel il Vecchio del 1563, l’Adorazione dei Magi nella neve, che è la prima rappresentazione nell’arte europea della caduta dei fiocchi di neve. Da lì a due anni ci sarebbe stato l’inverno più freddo a memoria d’uomo: si stava entrando in quella che i climatologi chiamano “piccola era glaciale”. Il dipinto è in mostra alla Collezione Oskar Reinhart a Winterthur, in Svizzera.

Immagine sopra: © Sammlung Oskar Reinhart «Am Römerholz», Winterthur